Obama punta alla rivoluzione ambientale

Inserito in Ambiente | Scritto giovedì, 03 giugno 2010 | Autore Pasquale | Commenta per primo

Spesso si dice che non tutti i mali vengono per nuocere. Difficile applicare questo modo di dire a quanto avvenuto nelle ultime settimane negli Stati Uniti, con un disastro ambientale secondo a pochi casi nella storia dell’umanità. La marea nera non accenna a placarsi, anche se dei rimedi leggermente più efficaci rispetti a quelli assunti […]

Spesso si dice che non tutti i mali vengono per nuocere. Difficile applicare questo modo di dire a quanto avvenuto nelle ultime settimane negli Stati Uniti, con un disastro ambientale secondo a pochi casi nella storia dell’umanità.

La marea nera non accenna a placarsi, anche se dei rimedi leggermente più efficaci rispetti a quelli assunti nei giorni scorsi sembrano aver visto la luce. Il presidente degli Stati Uniti ha da sempre affrontato con fermezza l’argomento, senza risparmiare critiche alle società che hanno cercato di porre rimedio a quanto avvenuto. A questo punto, però, Barak Obama ha deciso di passare ai fatti, proponendo una vera e propria rivoluzione alla politica ambientale, allo scopo di evitare nuove sciagure come quella della Louisiana: “I voti potrebbero non esserci ancora tutti, ma intendo trovarli nei mesi a venire. Sposerò la causa di un futuro fatto di energia pulita e farò tutto il possibile; lavorerò con chiunque di qualunque schieramento provenga, pur di riuscirci. E’ venuto il momento che questa nazione sposi appieno un futuro di energia pulita. E’ necessario revocare miliardi di dollari di benefici fiscali alle compagnie petrolifere, così da poter dare priorità agli investimenti nei settori dell’energia pulita”.




Loading Facebook Comments ...