10 modi per migliorare la produttività

Inserito in Primo piano, Salute | Scritto venerdì, 26 luglio 2013 | Autore Fabiana Cipro | Commenta per primo

Dieci metodi semplici da mettere in pratica e che vi aiuteranno ad essere più produttivi

Con le tonnellate di cose da fare e il tempo apparentemente sempre più ridotto nel corso della giornata, essere produttivi è un requisito fondamentale per la vita della maggior parte dei professionisti creativi. In parole povere, essere più produttivi significa che si può fare di più, e non si dovrebbero bere venti tazze di caffè al giorno per farlo, anche se ci sentiamo privi di energie. In realtà ci sono numerosi metodi che è possibile utilizzare per vivere in modo più produttivo, e avere anche il tempo per rilassarsi. Eccoli:

– Esercizio fisico

Si potrebbe pensare che dal momento che passiamo gran parte della giornata seduti davanti al computer, l’esercizio fisico non è poi così importante, ma non è assolutamente vero. Infatti, proprio perché il nostro lavoro è spesso così sedentario, è necessario esercitarci più delle persone che fanno lavori attivi. Come minimo bisogna fare 30 minuti di esercizi al giorno, e vi sentirete molto più produttivi ed energici se li fate più volte al giorno, preferibilmente prima di ogni pasto, anche per soli 10 minuti alla volta.

– Dormire le ore necessarie 

Una delle più grandi sfide dell’essere autonomi è riposare il tanto giusto. Gli esperti dicono che dovremmo dormire tra le 7 e le 9 ore al giorno, ma se stiamo lavorando fino all’ultimo minuto della giornata, è difficile spegnere il pc e addormentarsi subito. La cosa migliore che possiamo fare è non portarci il computer a letto. Spegnerlo almeno 1 ora prima di coricarci e lasciarci disintossicare completamente. Evitare la televisione e provare a leggere un libro, fare una passeggiata, una chiacchierata con la famiglia o gli amici aiuta a rilassarci.

– Mangiare Bene

La nostra dieta è della massima importanza e soprattutto se si lavora da casa, può significare trovarsi al computer per tutto il giorno. Strutturare la nostra dieta proprio come si struttura il giorno, inserendoci in 3 pasti e 2 spuntini. Essere sicuri di acquistare del cibo sano, e evitare la tentazione del cibo spazzatura in casa.

– Ridurre il consumo di caffeina

Il secolare stereotipo di scrittori e altri liberi professionisti che vivono immersi nel caffè può essere vero, ma non è una grande abitudine da prendere. Troppa caffeina in circolo ci porta ad avere meno energia e sentirci più stanchi. Per non parlare di tutti gli altri effetti collaterali negativi della caffeina. Se non è possibile rinunciarvi del tutto, limitiamoci ad una tazza di caffè ogni mattina e poi passiamo all’acqua o al tè verde.

– Scrivere una lista delle cose da fare

Uno degli strumenti più importanti per l’aumento della produttività è la nostra lista di cose da fare. Fai la tua lista la sera prima, in modo da essere pronto a partire ed avere gli obiettivi quotidiani chiari in mente la mattina seguente, ma senza esagerare. Bisogna essere realistici su ciò che possiamo ottenere da noi stessi. Fare riferimento alla lista per tutto il giorno e alla fine della giornata. Tutto ciò che non siamo riusciti a fare dovrebbe finire nell’elenco del giorno seguente. Scrivi la lista a mano in modo da poterla avere sempre davanti, e se hai una lavagna, scrivila lì.

– Dare la giusta priorità alle cose

Quando facciamo la nostra lista di cose da fare, dobbiamo mettere gli obiettivi del giorno in ordine di importanza. Questo farà in modo che se non si ha il tempo per farne uno o due, saranno i compiti meno importanti che verranno passati al giorno successivo.

– Ogni attività deve avere il suo tempo

Rimandare a domani è il tuo peggior nemico. Immagina questo: Fai una lista di 10 attività che pensi di poter fare in un giorno. Alla fine della giornata, ne hai portate a compimento solo 5. Che cosa è successo? Tu eri distratto, molto probabilmente senza neanche rendertene conto. Provare a metterti un obiettivo di tempo per ogni attività in elenco. Poi, come inizi a fare la prima, metti il cronometro per essere sicuro di completarla entro il tempo previsto. Scoprirai che questa ‘pressione’ aggiunta aiuta ad aumentare la produttività in modo notevole.

– Eliminare le distrazioni

Le case della gente sono sempre state piene di distrazioni e ci vuole un certo tipo di persona per essere in grado di lavorare da casa in modo produttivo. Con l’avvento di internet, queste distrazioni si sono moltiplicate. Cellulari, messaggistica istantanea, posta elettronica, navigazione web e Facebook, possono essere fonte di distrazione, se ne abusate potete abbassare notevolmente i livelli di produttività. Ove possibile tenere tutto spento e se non è necessario, non accedete ai social. Due chiacchiere con gli amici spesso diventano mezze ore se non di più, il tutto a discapito della vostra produttività!

– Ogni cosa deve avere il suo orario

Come modo per ridurre le distrazioni, si può stabilire di fare determinate attività solo alcune volte al giorno. Le e-mail, per esempio, sono una delle cose che ci portano via più tempo e ci distraggono di più in assoluto. Provare a controllarle 3 volte al giorno se vi servono per lavoro e per un massimo di un’ora ogni volta. Questo vi impedirà di controllare la posta costantemente e vi permetterà di essere più produttivi con le altre attività.

– Allontanarsi dal pc nelle pause

Molti di noi pensano che 15 minuti di navigazione sul sito di social networking preferito o una partita a backgammon online con il nostro amico in Cina è una pausa dal lavoro. Non lo è. Per ricaricarci, dopo un periodo di lavoro passato al computer, è necessario allontanarcene: prendere un po’ d’aria fresca, fare esercizio fisico o comunque liberare la mente. E’ il cambiamento di scenario che vi aiuterà a sentirvi riposati e più produttivi.




Loading Facebook Comments ...