Volo da incubo: 26 passeggeri si ammalano di gastoenterite

Inserito in Vacanze, Viaggi, vacanze ed ambiente | Scritto venerdì, 02 agosto 2013 | Autore Fabiana Cipro | Commenta per primo

Viaggio infernale per 26 ragazzi. L'aereo è stato messo in quarantena

Ventisei passeggeri sono stati colpiti dalla gastroenterite a oltre 9.000 metri di altezza, trasformando un viaggio aereo di 13 ore e 51 minuti in un viaggio infernale. I passeggeri, un gruppo di adolescenti australiani con i loro insegnanti, erano sul volo Qantas QF28 da Santiago del Cile a Sydney quando si sono ammalati gravemente poche ore dopo il decollo. “E’ stata una cosa graduale, man mano che passava il tempo si sentivano male ad uno ad uno, e poi si sono sentiti male tutti, è un volo di 13 ore, quindi è stato un viaggio molto lungo per loro“, ha dichiarato Lisa McCormick dopo essere atterrata. “Che modo terribile di porre fine alla loro vacanza“, ha aggiunto la Australian Broadcasting Corporation.

I tweet degli altri passeggeri

Gli studenti facevano a turno negli otto servizi igienici a bordo del Boeing 747-400, avevano forti attacchi di dissenteria e di vomito. I medici australiani hanno detto i loro sintomi erano coerenti con l’infezione da norovirus. Madeleine Enwright, un’infermiera di Sydney, e due medici hanno cercato di curare gli adolescenti sul volo. Ma non c’era molto che potessero fare. “Gli abbiamo misurato la pressione del sangue e guardato se erano gravemente disidratati“, ha detto la donna al canale televisivo australiano.

L’aereo è stato raggiunto da una squadra di paramedici quando è atterrato all’aeroporto di Sydney giovedì mattina alle 5.15 locali che si sono occupati dei passeggeri malati. Il velivolo è stato messo in quarantena e trasferito in una zona dell’aeroporto dove il personale medico ha potuto valutare le condizioni dei pazienti. L’aereo è stato anche disinfettato per evitare la diffusione del virus. Circa 16 passeggeri sono stati portati in ospedale in ambulanza, tre dei quali stavano così male che sono stati portati fuori dall’aereo in barella.

Un portavoce della Qantas ha insistito che il gruppo aveva preso il virus prima di salire sull’aereo. “Riteniamo che la malattia è stata contratta prima di salire a bordo dell’aereo e i sintomi sono diventati evidenti durante il volo. Per precauzione, sono stati informati gli altri passeggeri di tenere d’occhio la loro salute nel corso delle prossime 24 a 48 ore e di consultare un medico se si sentono poco bene“.

Il gruppo di adolescenti erano partiti per celebrare la Giornata Mondiale della Gioventù il mese scorso in Brasile, secondo il Catholic Education Melbourne. I funzionari dell’aeroporto hanno detto che il gruppo di malati, dopo essere stati valutati da paramedici, sono stati scortati fuori dall’aeroportocon la minima esposizione per altri passeggeri“.

Fonte Daily Mail




Loading Facebook Comments ...