21enne Sfregiata con l’Acido, Guarda il Suo Nuovo Volto e si Emoziona [Video]

Inserito in Salute | Scritto venerdì, 04 ottobre 2013 | Autore Fabiana Cipro | Commenta per primo

Naomi era stata aggredita lo scorso dicembre, ieri quando si è vista ha pianto

Di Naomi Oni ne avevamo già parlato >>clicca qua per leggere precedente articolo<<, lei è una ragazza di 21 anni rimasta vittima di un’aggressione con l’acido che l’ha lasciata orribilmente sfregiata. Al tempo gli investigatori avevano ipotizzato che c’era la probabilità che se lo fosse buttato in faccia lei stessa, poi invece avevano arrestato il suo aggressore. Ieri piangeva di gioia quando si è vista dopo l’intervento di chirurgia estetica per ripristinare le sopracciglia.

Naomi Oni, quando si è vista per la prima volta con le nuove sopracciglia

Il brutto episodio capitato a Naomi, è accaduto lo scorso dicembre mentre stava facendo ritorno a casa a Dagenham dopo il suo turno di lavoro presso il negozio di Victoria ‘s Secret di Westfield.  L’acido le ha bruciatola pelle del viso e  il cuoio capelluto, oltre ad averla lasciata temporaneamente accecata. Ha perso le palpebre, le sopracciglia e gran parte dei suoi capelli.

Tecnica delicata: Il trucco semi-permanente è stato fatto dalla dottoressa Debra Robson della clinica LDN, qua sta usando la matita prima di utilizzare l'ago del tatuaggio per dare la forma giusta

Da allora, i chirurghi hanno faticosamente ricostruito il suo volto, e per farle le nuove palpebre le hanno preso la pelle dalla parte posteriore dell’orecchio. Ma le sue sopracciglia sono rimaste danneggiate permanentemente. Prima dell’incidente, Naomi si è descritta come una ragazza che passava tre ore davanti allo specchio per prepararsi se doveva uscire. Avendo già tanto sofferto, quando ha saputo che le sopracciglia non le sarebbero mai ricresciute aveva ricevuto un altro duro colpo. Ora, dieci mesi dopo l’aggressione, la sua pelle è guarita abbastanza e si è potuto intervenire e farle riavere le sopracciglia al loro posto.

Tecnica pionieristica: Debra Robson ha sviluppato una tecnica per disegnare i peli individualmente per imitare sopracciglia reali. Lei usa una tecnica simile per ricreare l'areola sulle donne che hanno subito la mastectomia

Noemi, il cui aggressore finirà sotto processo alla fine di quest’anno, ha chiesto e ottenuto un sofisticato trattamento di make-up semi-permanente: un tatuaggio fatto come singoli peli, che simulano l’effetto di sopracciglia vere.

La 21enne prima di subire l'aggressione

Nella sua prima apparizione pubblica da febbraio, questa mattina ha raccontato come la sua vita è stata sconvolta quando lei era stata cosparsa di acido solforico, e come lei è riuscita a ricostruirsela. Naomi è ancora sottoposta a chirurgia laser, i medici cercano di ridurre l’impatto delle sue cicatrici e di ricostruire il suo viso, con gli stessi metodi utilizzati su Kate Piper.




Loading Facebook Comments ...