R. Emilia: bambina autistica allontanata dalla mensa di un centro commerciale

Inserito in Cronaca, Primo piano | Scritto martedì, 22 giugno 2010 | Autore Piera | Commenta per primo

Una bambina autistica è stata allontanata dalla mensa self service di un centro commerciale pechè il suo comportamento non era adatto ad “un luogo pubblico”. E’ successo a Reggio Emilia e la mensa è quella che si trova all’interno del centro commerciale “Meridiana“. La bambina, di 10 anni, era in compagnia della sua pedagogista, che […]

Una bambina autistica è stata allontanata dalla mensa self service di un centro commerciale pechè il suo comportamento non era adatto ad “un luogo pubblico”.

E’ successo a Reggio Emilia e la mensa è quella che si trova all’interno del centro commerciale “Meridiana“. La bambina, di 10 anni, era in compagnia della sua pedagogista, che in quel momento la stava imboccando, quando gli uomini della vigilanza si sono avvicinati e hanno fatto presente alla donna che il comportamento della bambina non era adatto ad un luogo pubblico. Mentre la versione della pedagogista è ben diversa, gli uomini si sarebbero avvicinati e bruscamente avrebbe detto alla dotta di andare via, senza spiegarne il motivo.

A questo punto la donna ha informato la madre della bambina che ha subito contattato il Presidente dell’ Associazione dei genitori Aut Aut il quale ha fatto avere subito le sue proteste alla direzione del centro commerciale che hanno prontamente risposto con una versione differente dei fatti.

Secondo le due guardie la donna stava maltrattando la bambina, facendola mangiare in malo modo, a quel punto la donna richiamata dai due sarebbe andata via. Ora è stata aperta un’inchiesta e le indagini dovrebbero portare alla verità.

 




Loading Facebook Comments ...