Le Iene Contro Mediaset, Ci Tratta Come Un Programma Di Serie B

Inserito in Televisione | Scritto domenica, 24 novembre 2013 | Autore Valentina | Commenta per primo

Secondo loro non meritano di essere trattati in questo modo, ecco qui le durissime parole contro Mediaset

Davide Parenti ideatore della trasmissione “Le Iene” ha espresso tutta la sua amarezza per il mancato passaggio a Canale 5 in una lunga intervista rilasciata al quotidiano Libero.  Parole durissime quelle del papà della trasmissione di Italia 1 condotta da Teo Mammucari, Ilary Blasi e la Gialappa’s Band; in particolare ha lamentato la permanenza in una rete, Italia 1, che ha perso tanto e che si sta spegnendo.

Dichiara:

Siamo in 50 che ci facciamo il mazzo. Non abbiamo mai sbagliato un colpo, ma ci sentiamo come capocannonieri in panchina

Le Iene conquistano ascolti superiori alla media ormai da tanti anni e non c’è nessun motivo perchè il programma non meriti questo passaggio che purtroppo a causa di uno stop di Ricci non è avvenuto.  Anche se Parenti non crede tanto a questi ipotesi:

Non credo che Ricci decida le sorti dell’azienda. Con lui ho un buon rapporto. Siamo sempre stati ‘amichetti’. È anche grazie a lui che ho iniziato questo lavoro. È vero che noi da qualche anno vogliamo andare su Canale 5, ma Mediaset ha deciso diversamente, secondo me sbagliando. Chiunque ambisce a crescere. E avere un negozio in centro è diverso dall’averlo in periferia. Abbiamo insistito per la promozione. Non siamo più un programma per soli giovani. Siamo sempre stati generalisti. Vorremmo parlare a tutti.

Le critiche di Davide Parenti sono chiarissime così come l’amarezza per questa situazione:

Siamo un po’ in crisi. L’intero gruppo non capisce. Siamo un soldato in prima linea che opera nelle situazioni ostili e non si accontenta. Siamo forse eternamente insoddisfatti. Facciamo 20 gol, ma ne vorremmo fare 30. In 6 anni non abbiamo sbagliato un colpo. Sempre il doppio della media di rete. Con sette carichi pubblicitari. Abbiamo la Gialappa’s, Mammucari, Ilary Blasi, che è la donna che tutti ci invidiano.

Alla domanda: È possibile che in questo periodo di delusione per la politica siate visti come una sorta di vendicatori dei cittadini? risponde

Facciamo  fatica a incontrare i politici, scappano. Però ai talk show ci vanno di corsa. È un anno e mezzo che vogliamo fare un’intervista a Matteo Renzi. Ci avesse detto una volta di sì. “Eh,  ma, ecco, però”. Lo vedi ovunque, anche a Unomattina, ma da noi no.  Per parlarci andiamo alla Leopolda ma se lo chiamiamo per accordarci per un’intervista dice di no

Sul caso Belen-D’Urso, Parenti ha precisato che il sito di Mediaset non è gestito da loro e che comunque secondo loro è una cosa stupida togliere delle cose da Internet

Il video è stato   tolto per un conflitto interno di due persone sotto contratto con la stessa azienda. Mi è spiaciuto per Belen, che ci ha chiamato. Noi non abbiamo censurato nulla in tv.





Loading Facebook Comments ...