Donna rinchiusa nella cella Frigo dell’obitorio, Ma era viva [Video]

Inserito in Cronaca, Esteri | Scritto venerdì, 04 aprile 2014 | Autore Fabiana Cipro | Commenta per primo

La povera donna si è massacrata per cercare di uscire. La terribile scoperta fatta dagli addetti delle pompe funebri

Essere sepolti vivi probabilmente è una delle paure più grandi del genere umano, ma la povera signora Maria de Jesus Arroyo, una ottantenne di Los Angeles, non è stata messa viva in una bara, lei è stata rinchiusa in una cella frigorifero dell’obitorio quando era ancora in vita. Un terribile errore dei medici del Pronto Soccorso del White Memorial Hospital che l’hanno dichiarata morta quando è giunta all’ospedale in seguito ad un infarto.

La signora Maria de Jesus Arroyo insieme al marito

La vicenda è accaduta nel 2010, ma solo oggi è stata resa pubblica. Non lasciano spazio ai dubbi le ferite che l’ottantenne si è causata per cercare di uscire da quella cella frigorifera. Aveva tagli al viso e alle mani, il volto tumefatto e il naso rotto, così l’hanno trovata gli impresari delle pompe funebri. Per il patologo non sembrano esserci dubbi: “Queste ferite non sono avvenute dopo il decesso. C’è una sola possibile spiegazione: la signora Maria era viva quando è stata posta nell’unità frigorifera. E questo di certo ha causato grande terrore e sofferenza alla signora nei suoi ultimi minuti di vita”. Il medico legale ha anche stabilito che la signora Maria è morta per asfissia.

I suoi familiari hanno ora intentato una causa contro l’ospedale.




Loading Facebook Comments ...