Gran Bretagna: la Bbc contro Murdoch

Inserito in Economia | Scritto domenica, 29 agosto 2010 | Autore Lucia | Commenta per primo

Mark Thompson, numero uno della Bbc, si scaglia contro il monopolio di Rupert Murdoch in Gran Bretagna

Duro affondo al patron di Sky, Rupert Murdoch.

A scagliarlo il direttore generale della Bbc, Mark Thompson, anche ex- amministatore delegato di Chanal 4 e recentemente classificato dalla prestigiosa rivista Forbes come il 65esimo uomo più potente al mondo.

L’attacco a Murdoch sarebbe arrivato nel corso di un discorso tenuto da Thompson nel corso del festival della televisione di Edimburgo, dove il numero uno della Bbc avrebbe attaccato duramente il quasi monopolio di Sky in Gran Bretagna, denunciando quindi una situazione al limite del rispetto della concorrenza.

Sky è sulla strada per diventare la forza dominante in questo paese“, queste sono state le parole di Thompson che in sostanza ha chiesto quindi a Murdoch di pagare dei soldi ai canali che ritrasmette dalla propria piattaforma.  L’attacco di Thompson parte dal fatto che la News Corp, ovvero la società controllata appartenente a Murdoch, abbia acquisito in Gran Bretagna un potere eccessivo, non solo perchè controlla già il 39% di Sky ma anche perchè recentemente sta tentando di acquisire le restanti quote del satellitare inglese.

Il tutto senza contare che nelle mani del magnate australiano ci sono già il Times di Londra e il Sun che Murdoch acquistò per appena 250 mila sterline dal gruppo Mirror che lo stava chiudendo e che il patrono di Sky è riuscito a trasformare in uno dei giornali più letti al mondo.

Se la proposta di News Corporation di comprare il resto di Sky dovesse andare in porto – ha detto Thompson – Sky non sarà solo il principale network della Gran Bretagna ma anche parte di una società che ha anche un dominio nel settore dei giornali nazionali oltre ad essere uno dei maggiori editori inglesiSi tratterebbe di una concentrazione di diversi media che non sarebbe permessa negli Stati Uniti o in Australia“.




Loading Facebook Comments ...