Addio a Robin Williams, il Mondo del Cinema sotto Shock

Inserito in Cinema, Primo piano, Spettacoli e svago | Scritto martedì, 12 agosto 2014 | Autore Fabiana Cipro | Commenta per primo

Il mondo del cinema sconvolto dall'improvvisa morte dell'attore

E’ arrivata la triste notizia della morte di un famosissimo attore, le sue interpretazioni hanno lasciato il segno su più generazioni. Robin Williams era in grado di trasmettere emozioni attraverso lo schermo e quasi di comunicare con gli spettatori. E’ una perdita incredibile per il mondo del cinema e Hollywood è sotto shock. La notizia della sua morte era stata data più volte, ma erano sempre bufale, tanto che in più occasioni era stato lo stesso attore a darne smentita tramite i social (clicca qua per leggere Robin Williams è morto, ne dà notizia la Global Associated news). Questa volta, purtroppo, non si tratta di una bufala!

Robin Williams, attore americano sessantatreenne, è stato trovato morto suicida, secondo le prime informazioni che dovranno però essere confermate dall’autopsia, nella sua abitazione di Tiburon, in California. Da tempo soffriva di una grave depressione e lo scorso luglio era andato in un centro del Minnesota per disintossicarsi dall’alcol, e non era la prima volta.

In base alle prime informazioni, l’attore premio Oscar è stato visto vivo l’ultima volta ieri sera intorno alle 22 dalla moglie Susan Schneider. Stamattina la polizia ha ricevuto una richiesta di soccorso nella quale si sollecitata un intervento per rianimare un uomo che non respirava nell’abitazione dell’attore a Tiburon. Ma al loro arrivo, i paramedici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Si sospetta che l’attore sia morto per asfissia, ma il caso è sotto esame dell’ufficio del procuratore distrettuale dove verranno eseguiti esami tossicologici probabilmente già oggi.

«Questa mattina ho perso mio marito e il mio migliore amico mentre il mondo ha perso uno dei suoi artisti più amati e una persona meravigliosa. Ho il cuore spezzato», si legge in una nota della moglie Susan. E ancora: «Su richiesta della famiglia, chiediamo di rispettare la privacy in questo momento di profondo dolore. Come ha sempre detto lui, è nostra speranza che l’attenzione non sarà dedicata alla sua morte, ma sulle innumerevoli momenti di gioia e di risate che ha dato a milioni di persone».

Fonte La Stampa






Loading Facebook Comments ...