Nazionale, Tavecchio ha scelto Conte: ecco le condizioni poste dall’allenatore…

Inserito in Calcio | Scritto mercoledì, 13 agosto 2014 | Autore Domenico M. | Commenta per primo

Una telefonata durata venti minuti: 'Pronto, Conte? Sono Tavecchio...', mentre la barca dell'ex allenatore della Juve faceva rotta in Croazia

Attraverso la sua rubrica su calciomercato.com, il giornalista ed esperto di mercato di Sky Gianluca Di Marzio ha parlato del futuro di Antonio Conte. L’ex tecnico della Juventus potrebbe guidare l’Italia: “Una telefonata durata venti minuti: ‘Pronto, Conte? Sono Tavecchio…’, mentre la barca dell’ex allenatore della Juve faceva rotta in Croazia. E allora, Conte sarà il Ct? La frase chiave è stata questa: ‘Presidente, nel caso, vorrei lavorare da allenatore e non da selezionatore’.  Per questo, Antonio Conte ha posto tre condizioni per dire sì, imprescindibili ed inderogabili. La prima: avere a disposizione nel corso dell’anno almeno due o tre stage, oltre ai normali ritiri, quelli che Prandelli ha sempre sognato ma che sempre gli sono stati negati.  La seconda: rapporti molto stretti con i club e i loro allenatori, libertà più completa di andare ai campi di allenamento delle squadre di serie A e poter scambiare informazioni sui giocatori con i loro allenatori. Quindi, collaborazione totale, senza se e senza ma. Lavorando tutti i giorni come ama fare, e non una volta ogni tanto. La terza: un compenso adeguato, più alto del milione e mezzo che la Federcalcio ha scelto come base di partenza. Ma qui, interverrebbero anche degli sponsor per coprire le richieste. Tavecchio e Conte si sono parlati con franchezza, nell’offerta c’è anche il ruolo di coordinatore di tutte le Nazionali, dall’Under 21 in giù. Più di così, a parole, non si potrebbe fare per costruire il progetto Conte azzurro. Adesso, però, servono i fatti per passare dalle belle idee alle firme. E non basterà un’altra telefonata”.






Loading Facebook Comments ...