Nazionale, Conte sul conflitto di interesse: “Niente e nessuno potrà decidere la formazione al posto mio!”

Inserito in Calcio | Scritto martedì, 19 agosto 2014 | Autore Domenico M. | Commenta per primo

"Non pensavo di rientrare in pista dopo soli 35 giorni"

“Sono sulla panchina sulla quale vorrebbero stare tutti gli allenatori: per me è un orgoglio che Carlo Tavecchio abbia pensato a me”. Sono le prime parole di Antonio Conte da commissario tecnico della nazionale.  L’ex tecnico della Juve ha firmato il contratto che lo legherà agli azzurri per i prossimi due anni. “Non pensavo di rientrare in pista dopo soli 35 giorni – ha poi detto Conte –  pensavo di aggiornarmi in giro dell’Europa. Aspettavo un top club, durante la stagione o a fine anno; poi è arrivato un top top club e a me piacciono le sfide. Mi affascinano. Per me la vittoria e’ sempre stata una dolce condanna la sconfitta una ‘morte’ temporanea: cercherò di portare questa mentalità anche in nazionale. Chi conosce Antonio Conte – sottolinea il nuovo ct azzurro sulle polemiche per il peso dello sponsor all’interno del suo contratto – sa che niente e nessuno potrà mai decidere al posto mio. Il mio stipendio – prosegue – e’ nei parametri della Figc: poi c’e’ la mia immagine, costruita nel tempo, e per la quale ho ceduto i diritti alla Figc come non avevo mai fatto prima.  E’ stato dato il giusto riconoscimento ai miei diritti d’immagine”, ha aggiunto, precisando di aver ”rinunciato” a qualcosa rispetto ai suoi precedenti parametri ”E’ stato un investimento”, ha commentato il presidente Tavecchio. (Fonte: Ansa)






Loading Facebook Comments ...