Il car sharing cresce, le tariffe si abbassano

Inserito in Auto, Motori | Scritto lunedì, 03 ottobre 2016 | Autore Lorenzo | Commenta per primo

Mentre i servizi di auto in condivisione continuano a crescere, le tariffe di noleggio calano drasticamente.

È questa l’ultima novità dal mondo del car sharing, un servizio innovativo che si sta ormai diffondendo a macchia d’olio su tutto il territorio italiano.

Nonostante si tratti di una realtà relativamente giovane, nel campo della mobilità urbana il car sharing ha già riscosso un notevole successo grazie alla sua eccezionale flessibilità.

Wegweiser mit Carsharing

Infatti, scegliendo le auto in condivisione ci si può muovere liberamente per tutta la città, cambiando veicolo in base alle zone di riferimento senza problemi e con metodi di pagamento veloci e sicuri. Grazie alle auto condivise si potrà inoltre ridurre l’affollamento sui mezzi pubblici ed il numero di veicoli circolanti nelle grandi città italiane, sebbene ci siano ancora alcuni ostacoli tecnici e burocratici da superare.

Per tutti gli automobilisti che scelgono di utilizzare le vetture in condivisione sussistono in ogni caso degli innegabili vantaggi di natura economica, poiché rinunciando all’ acquisto di auto nuove o usate, risparmiano anche i costi di manutenzione e possesso di un veicolo privato.

Inoltre, la crescente competizione fra le varie aziende di car sharing come Enijoy, Share’NGo e Car2Go, ha scatenato una corsa al ribasso sulle tariffe di noleggio che andrà a tutto vantaggio degli utenti.

Proprio Car2Go ha annunciato in questi giorni un taglio delle tariffe su tutto il territorio nazionale, che garantirà un notevole risparmio soprattutto a chi utilizza l’auto condivisa con una certa frequenza.

car-sharing

Nella fattispecie, Car2Go ha abbassato la tariffa delle auto condivise da 0,29€ al minuto a 0,24€ al minuto, una riduzione di oltre il 17% che farà scendere la tariffa oraria a 13,9€ e quella giornaliera a 59€. Cambiano anche i limiti di chilometraggio giornalieri, che passano dagli attuali 50 Km a ben 200 Km, per la gioia degli automobilisti pendolari che percorrono quotidianamente notevoli distanze per recarsi sul posto di lavoro.

L’unica nota stonata nel nuovo regolamento Car2Go è la riduzione del tempo limite di prenotazione gratuita, che passa da 30 a 20 minuti. Tuttavia, ci si può ampiamente consolare con il taglio di ben 10€ sulla quota unica di registrazione necessaria per accedere al servizio di noleggio, che scende da 19€ a 9€ una tantum.

Altre novità riguarderanno infine il parco auto di Car2Go, attualmente composto dalle piccole Smart fortwo del gruppo Daimler, proprietaria della stessa start-up di car sharing.

A Milano verrà infatti lanciato un progetto pilota che prevede l’introduzione di 50 Smart forfour, capaci di trasportare fino a 4 persone contro le 2 della Smart più piccola. In questo modo si cercherà di estendere il target ai gruppi di 3-4 persone, valutando l’eventuale livello di gradimento degli utenti rispetto al servizio tradizionale.

Le nuove Smart forfour di Car2Go verranno inoltre dotate di nuovi dispositivi telematici che permetteranno agli utenti di gestire l’intero processo di prenotazione e noleggio attraverso il proprio smartphone o tablet, rendendo l’utilizzo di auto condivise ancora più semplice e confortevole.






Loading Facebook Comments ...