Litigano su Facebook, lui va e gli Spara in Faccia

Inserito in Cronaca | Scritto lunedì, 10 ottobre 2016 | Autore Fabiana Cipro | Commenta per primo

Un litigio su Facebook si è concluso con l'assassinio di un uomo di 47 anni. Alessandro Picci, questo il nome della vittima, è stato ucciso da un ragazzo di 24 anni

Un bruttissimo caso di cronaca legato al mondo dei social. Si è conclusa con un morto una lite cominciata su Facebook tra Alessandro Picci, 47 anni, e Martin Aru, 24 anni, entrambi cagliaritani. Ieri pomeriggio, intorno alle 16.30, nel quartiere di Is Mirrionis i due si sono incontrati faccia a faccia dopo essersi , pare, insultati reciprocamente sul social.

Il luogo del delitto (foto Stefano Anedda Endrich)

Il luogo del delitto (foto Stefano Anedda Endrich)

Anche durante l’incontro, invece di chiarirsi, Picci e Aru hanno continuato a litigare e sono arrivati alle mani. Il tutto sembrava essersi concluso così, ma il ventiquattrenne è tornato poco dopo armato di una pistola 7.65 e ha esploso un colpo in pieno volto al quarantasettenne.

Martin Aru si è costituito telefonando ai Carabinieri e ha ammesso le sue responsabilità. Sia la vittima che l’assassino erano entrambi già conosciuti alle forze dell’ordine e Alessandro Picci, che non è morto sul colpo ma poco dopo in ospedale, aveva anche dei precedenti legati allo spaccio della droga. Gli investigatori al momento escludono che l’omicidio sia scaturito da motivi che hanno a che vedere con le sostanze stupefacenti.

Qui sotto il video pubblicato da L’Unione Sarda.it dove Alfredo Fabbroncini, Capo della Squadra Mobile di Cagliari, e Michele Cappa, del Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Cagliari, rispondono alle domande del giornalista.

alessandro picci video




Loading Facebook Comments ...