Babbo Natale Esaudisce il Desiderio di un Bimbo Malato Terminale

Inserito in Primo piano, Salute | Scritto mercoledì, 14 dicembre 2016 | Autore Fabiana Cipro | Commenta per primo

Era l'ultimo desiderio di un bambino di 5 anni malato terminale, voleva incontrare Babbo Natale. Il signor Eric lo ha accontentato e il bimbo è morto subito dopo

Un ultimo desiderio prima di morire, quello di incontrare Babbo Natale. In questo periodo in cui tutti i bimbi lo aspettano per i regali, questo bambino malato terminale ha chiesto di poterlo vedere anche se non era ancora Natale. E’ una storia tristissima che sta facendo il giro del mondo e che è stata pubblicata dai maggiori quotidiani.

Il racconto, sulle pagine di Usa Today, lo ha fatto Eric Schmitt-Matzen, un sessantenne di Knoxville, cittadina del Tennessee. E’ stato proprio lui ad aver esaudito l’ultimo desiderio di un bambino di 5 anni malato terminale, vestito da Babbo Natale si è recato nell’ospedale in cui il bimbo era ricoverato. Poco dopo, il bambino è morto tra le sue braccia.

babbo natale

Il signor Eric, che pesa 130 chilogrammi e ha una lunga barba bianca, è conosciuto in città proprio per la sua somiglianza con Santa Claus, che interpreta regolarmente, tanto che indossa tutto l’anno le bretelle rosse ricamate. «Sono stato chiamato da un’infermiera che conosco in ospedale che mi ha detto che un bambino molto malato voleva vedere Babbo Natale – ha dichiarato il signor Eric – Le ho detto che mi sarei preparato al volo e sarei arrivato nel minor tempo possibile. Ma lei mi ha detto che non c’era tempo e che le mie bretelle sarebbero andate più che bene».

Nel giro di un quarto d’ora era in ospedale, nel frattempo la mamma del bambino aveva comprato un regalo da consegnare al figlio. Il bimbo gli ha chiesto dove sarebbe andato una volta morto, e il signor Eric, con grande difficoltà, gli ha detto: «Ho risposto che quando sarebbe arrivato in Paradiso doveva dire di essere l’elfo numero uno di Babbo Natale, e lo avrebbero fatto entrare». Subito dopo il bambino lo ha abbracciato ed è morto. «Ho passato quattro anni nell’esercito e ho visto un sacco di cose. Ma poi sono corso dagli infermieri piangendo. So che loro vedono cose del genere ogni giorno, ma non so come possano sopportarle. Per tre giorni sono stato uno straccio, e per settimane non sono riuscito a pensare ad altro. Ho anche pensato di appendere il vestito da Babbo Natale al chiodo, ma poi ho cambiato idea quando ho realizzato quanto è importante per i bambini».




Loading Facebook Comments ...