Omicidio Yara Gambirasio, la Testimonianza che Potrebbe Cambiare Tutto

Inserito in Cronaca, Primo piano | Scritto sabato, 17 dicembre 2016 | Autore Fabiana Cipro | Commenta per primo

Massimo Bossetti è stato condannato all'ergastolo con l'accusa di aver ucciso Yara Gambirasio, ora c'è una nuova testimonianza di una ex guardia giurata che....

Il popolo italiano è un po’ diviso a proposito dell’effettiva colpevolezza di Massimo Bossetti, il muratore di Mapello che si trova in carcere con l’accusa di aver ucciso Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate che era scomparsa in una sera di novembre del 2010.

Yara Gambirasio

Contro Bosseti ci sono molti indizi e l’uomo in primo grado è già stato condannato all’ergastolo per l’omicidio di Yara, ma ora una nuova testimonianza raccolta dal settimanale Oggi, potrebbe fare ancora più luce su quello che è effettivamente accaduto intorno alle 18.44 di venerdì 26 novembre 2010.

Un uomo che è una ex guardia giurata e che si chiama Mario Torraco, ha rivelato nuovi particolari sul caso: «C’è stato un urlo che mi ha fatto voltare. Era una voce femminile. Mi sembra abbia urlato ‘aiuto’. E subito dopo ho udito una voce maschile: ‘Stai zitta’», così racconta spiegando con precisione quello che ha visto e sentito la sera in cui la ragazzina è scomparsa per essere trovata solo dopo molti giorni, ormai cadavere.

La guardia giurata ha pensato si trattasse di un litigio tra fidanzati, così non è intervenuta, quando poi ha letto della scomparsa di Yara sui giornali si è insospettito: «Il dubbio mi divora. Sarà un rimorso che mi tormenterà per il resto della mia vita. Quell’uomo, alto e atletico, che ho visto sollevare, stringendola a sé, una ragazza vestita con un giubbetto scuro, poteva essere l’aggressore di Yara».






Loading Facebook Comments ...