Ciclo Mestruale: Come Capire se è Regolare e Quando Preoccuparsi

Inserito in Benessere e relax, Salute | Scritto martedì, 07 febbraio 2017 | Autore Fabiana Cipro | Commenta per primo

L'arrivo del ciclo mestruale è inevitabilmente un momento molto importante nella vita di una donna. Ma non per tutte è uguale, ci sono delle cose da sapere

L’arrivo del ciclo mestruale è inevitabilmente un momento molto importante nella vita di una donna, da quel giorno in poi è in grado di procreare e di diventare mamma. Non c’è un’età specifica in cui arrivano le mestruazioni in quanto varia da donna a donna (generalmente il ‘menarca’ fa la sua comparsa tra i 12 e i 15 anni, ma può accadere anche qualche anno prima. Fattori quali l’eredità, la dieta e soprattutto la salute possono accelerare o ritardare il menarca).

ciclo mestruale

Dopo la comparsa del primo ciclo mestruale, ci sono delle cose che è bene notare. E’ molto importante scrivere su un foglio il giorno in cui arrivano le mestruazioni e quanto durano. Se il flusso del sangue è abbondante, scarso oppure nella norma. Se ci sono stati sanguinamenti anomali tra un ciclo e l’altro e tutto ciò che è associabile a ‘quei’ giorni.

Le mestruazioni possono durare da 2 a 7 giorni, possono essere scarse o abbondanti, arrivare ogni 28 giorni (ma anche ogni 21 o ogni 35. 28 giorni sono presi come rappresentativi della media del ciclo ovulatorio nelle donne). L’uso della pillola anticoncezionale modifica il ciclo facendolo diventare regolare anche se ciò non avviene in tutti i casi.

In caso di ciclo mestruale irregolare, il sito Vita di Donna spiega che le cause possono essere diverse, tra cui:

Fibromi uterini: Sono tumori benigni dell’utero che possono essere la causa di mestruazioni dolorose e sanguinamenti tra un ciclo e l’altro.

Sindrome dell’ovaio policistico (PCOS): Si tratta di un disturbo ormonale piuttosto comune e spesso passeggero e non importante, che può causare piccole cisti ovariche e periodi irregolari. Quando è importante necessita di cure.

Insufficienza ovarica precoce: Si tratta della perdita della normale funzione ovarica prima dei 40 anni. Nelle donne con insufficienza ovarica prematura (insufficienza ovarica primaria) possono verificarsi cicli irregolari o infrequenti per anni.

Gravidanza o allattamento: Se la mestruazione ritarda, può essere un segnale precoce di una gravidanza. In genere, l’allattamento al seno ritarda il ritorno delle mestruazioni dopo la gravidanza.

Malattia infiammatoria pelvica (PID): Questa infezione degli organi riproduttivi può causare sanguinamento mestruale irregolare.

Disturbi alimentari, eccessiva perdita di peso o troppa attività fisica. Anoressia, dimagrimenti eccessivi ed esercizi fisici intensi possono causare un’interruzione dei cicli mestruali.

Se notate qualcosa di irregolare nel vostro ciclo mestruale rivolgetevi subito al vostro ginecologo che procederà con una visita approfondita e gli esami del caso.

E’ bene ricorrere al medico quando:

I cicli diventano irregolari se si ha una storia di cicli regolari.
Le mestruazioni non arrivano improvvisamente per più di 60 giorni (ed ovviamente non sei incinta).
Sanguini per più di sette giorni.
Sanguini tra un ciclo e l’altro.
Il flusso è più intenso del solito e cambi il tampone o l’assorbente ogni una o due ore.
Hai un forte e insolito dolore durante il ciclo mestruale.
Se hai febbre e stai male dopo l’uso del tampone.
Il ciclo ti arriva dopo 21 giorni o dopo 35 mentre di solito non lo fa.

NOTA BENE: Questo articolo riporta informazioni che non intendono sostituire una diagnosi o i consigli del medico, poiché solo il medico può stilare qualsiasi prescrizione e dare indicazioni terapeutiche.




Loading Facebook Comments ...