Totò e Peppino De Filippo: la Verità sulla Famosa Lettera alla ‘Malafemmina’

Inserito in Cinema, Spettacoli e svago, Televisione | Scritto venerdì, 17 febbraio 2017 | Autore Fabiana Cipro | Commenta per primo

Totò e Peppino De Filippo spesso e volentieri improvvisavano sul set e stravolgevano il copione. Per quanto riguarda la famosa lettera alla 'Malafemmina'...

Non stiamo a sottolineare le grosse risate che ci hanno regalato questi due mostri sacri del cinema italiano, già solo parlare di Totò e Peppino De Filippo ha il potere di incurvare le labbra in un sorriso. La loro mimica facciale unita all’egregia capacità di coinvolgere gli spettatori fanno di questi due grandi attori due personaggi che, ancora oggi, hanno molto da insegnare ai colleghi che gli sono succeduti.

totò

Di sicuro la scena della famosa lettera alla ‘Malafemmina’, che distoglie dagli studi il nipote di Totò e Peppino De Filippo (interpretato da Teddy Reno), è un cult della cinematografia dell’epoca. Eppure, non tutti sanno che non era assolutamente prevista dal copione. I due attori erano soliti improvvisare e stravolgere alcune scene e la suddetta lettera, letteralmente improvvisata, è rimasta nella storia come una delle scene più divertenti della commedia italiana,

Signorina (intestazione autonoma) veniamo noi con questa mia a dirvi, adirvi una parola, che scusate se sono poche ma 700 mila lire… a noi ci fanno specie che quest’anno, una parola, c’e’ stata una grande morìa delle vacche come voi ben sapete. Questa moneta servono a che voi vi consolate dai dispiacere che avreta perché dovete lasciare nostro nipote che gli zii che siamo noi medesimo di persona vi mandano questo perché il giovanotto è studente che studia che si deve prendere una laura che deve tenere la testa al solito posto cioè sul collo. Salutandovi indistintamente, I fratelli Caponi (che siamo noi)






Loading Facebook Comments ...