Vivono con 2 Euro al giorno. Come fanno? La storia di Silvia e Roberto fa il giro del mondo

Inserito in Notizie Curiose | Scritto lunedì, 18 settembre 2017 | Autore Valentina | Commenta per primo

Come vivono Silvia e Roberto con 15 euro la settimana? Ce lo svelano

Tirare a campare e arrivare a fine mese oggi per gli italiani è veramente difficile. C’è chi nonostante cerchi di risparmiare qua e là fa fatica a far rientrare tutto nel budget, le spese sono sempre troppe. Per Silvia (38 anni) e Roberto (46 anni), cittadini di Asola in provincia di Mantova però non sembra così difficile vivere con posti euro la settimana e la loro storia ha fatto il giro del mondo. La coppia vive in un casale immerso nel verde e raccontano la vita che conducono da 6 anni a questa parte.

Silvia-Savoldi-e-Roberto-Belli

Cosa ha portato Silvia e Roberto a cambiare stile di vita? Prima di tutto la perdita del lavoro. Silvia racconta: “Eravamo assunti dalla stessa ditta. Io sono non udente e non ho la patente, quindi trovare un’altra occupazione s’è subito rivelato difficile. Sono diventata una casalinga che doveva ingegnarsi ad andare avanti.”

“Ho iniziato ad informarmi attraverso manuali e web poiché da sempre l’autoproduzione mi affascinava. All’inizio nutrivo timore: si trattava di capire a quante comodità fossi disposta a rinunciare per migliorare la mia vita. È così che ho iniziato, sfruttando le mie uniche risorse: il tempo, la terra e la possibilità di divenire io stessa la mia migliore risorsa”

Per produrre tre, quattro litri di detersivo bastano venti centesimi di sapone di Marsiglia. Con un euro di soia, invece, ci sono latte e formaggi vegetali per un mese. E poi ci sono l’orto di casa e gli alberi da frutto, che oltre a fornire frutta e verdura consentono di preparare deliziose tisane alle erbe aromatiche.

Dichiarano di non possedere la TV: “Non ho passioni dispendiose: niente cinema e teatro, anche perché non sento nulla, svela ironica Silvia. Non abbiamo neppure la televisione. Inoltre non mangiamo carne, né latticini e la maggior parte delle farine le produciamo noi stessi da legumi o ortaggi essiccati con il nostro forno.

Il compagno Roberto fa l’operaio ma solo quando viene chiamato, dunque un lavoro che fa guadagnare a mesi alterni. Nonostante questo loro non sono preoccupati visto lo stile di vita che si sono creati. Vivono con 15 a settimana.

Ma qui non si tratta solo di cibo: e la luce, il gas, l’acqua calda, i vestiti. Sono cose che l’italiano si trova a pagare ogni mese. Silvia e Roberto provvedono ad energia elettrica ed acqua calda attraverso i pannelli fotovoltaici siti nel tetto della loro casa arredata con mobili trovati nella discarica e sistemati dallo stesso Roberto. A quanto pare per la coppia non esiste nemmeno lo shopping, non comprano vestiti e scarpe che vengono ottenuti tramite il baratto, regalati dai vicini in cambio di qualche lavoretto fatto da Roberto o consulenze di pranoterapia da Silvia.

“Non usciamo mai, nemmeno per un gelato, hanno raccontato i due, che in casa hanno creato anche un forno, realizzato con materiali di scarto. Almeno adesso possiamo mangiarci una pizza come quella delle pizzerie vere, senza muoverci da casa”

Dipende tutto dalla propria fantasia e dalla creatività, dichiara la coppia, perché con l’autoproduzione una famiglia può sopravvivere senza problemi. E fiduciosi aggiungono: anche quando arriveranno dei bambini.

Voi sareste disposti ad adottare lo stile di vita di Silvia e Roberto?

 




Loading Facebook Comments ...