Milan-Napoli, Cannavaro: “Il rigore? C’era fallo su di me”

Inserito in Calcio | Scritto giovedì, 03 marzo 2011 | Autore Domenico M. | Commenta per primo

Impossibile dribblare il tema della settimana: il rigore assegnato al Milan nel match disputato contro il Napoli. A prendere parola, stavolta, è il capitano dei partenopei, Paolo Cannavaro: “C’è stata una battuta d’arresto contro uno squadrone come il Milan, non la farei così tragica. Il rigore? l’hanno visto tutti che c’era fallo su di me, […]

Impossibile dribblare il tema della settimana: il rigore assegnato al Milan nel match disputato contro il Napoli. A prendere parola, stavolta, è il capitano dei partenopei, Paolo Cannavaro: “C’è stata una battuta d’arresto contro uno squadrone come il Milan, non la farei così tragica. Il rigore? l’hanno visto tutti che c’era fallo su di me, e poi nessuno l’ha reclamato. Ci sono degli atteggiamenti di certi avversari che non vengono sanzionati dagli arbitri, e questo dà fastidio. La sudditanza c’è sempre stata e ci sarà sempre”.

“Il rigore ha cambiato la partita, fino a quel momento De Sanctis era rimasto inoperoso. Comunque, al terzo posto ci crediamo tantissimo, come crediamo al secondo, ed anche al primo. Del resto siamo abituati a guardare sempre avanti, anche se siamo consapevoli che dietro ci sono squadre che stanno andando forte. I punti dobbiamo pensare a farli noi. Per quanto riguarda la corsa Champions, Roma e Juve sono molto distanti, perciò mi concentrerei più su Lazio e Udinese”.

Tuttavia, il capitano azzurro guarda avanti, e sul calendario legge Brescia: “Sarà dura, è la partita più difficile. Se guardiamo il calendario adesso sembrerebbe a nostro favore, ma incontrare le squadre che devono salvarsi non è facile”. Infine, un proposito azzurro, quello della Nazionale però: “Passa attraverso le prestazioni personali e quelle della squadra, è chiaro che io ci penso sempre”.




Loading Facebook Comments ...