Napoli, Cannavaro: “Ingiusta l’espulsione di Mazzarri, il rigore c’era”

Inserito in Calcio | Scritto domenica, 06 marzo 2011 | Autore Domenico M. | Commenta per primo

“Non è giusto che un allenatore che si sbraccia un po’ venga buttato fuori solo perché si lamenta per una cosa giusta; il tutto senza dialogo e questo dà fastidio”. Paolo Cannavaro chiosa così l’espulsione del proprio tecnico. “Ci siamo innervositi perché ci tenevamo a vincere – continua – le partite nel girone di ritorno […]

“Non è giusto che un allenatore che si sbraccia un po’ venga buttato fuori solo perché si lamenta per una cosa giusta; il tutto senza dialogo e questo dà fastidio”. Paolo Cannavaro chiosa così l’espulsione del proprio tecnico. “Ci siamo innervositi perché ci tenevamo a vincere – continua – le partite nel girone di ritorno sono sempre più difficili e oggi il Brescia ci ha messo in difficoltà. Noi non siamo riusciti a sbloccare la partita e ci siamo innervositi. Ci sian detti di non abbatterci perché siamo al terzo posto, le squadre davanti stanno prendendo punti, ma lo sapevamo per la qualità che hanno, l’importante è raggiungere l’Europa che conta. L’Udinese viaggia a ritmi elevatissimi con tanti giocatori di qualità, c’è anche la Lazio, la lotta non è chiusa e il campionato italiano è bello anche per questo”.

Secondo il difensore l’uscita dall’Europa League non ha influito sul calo del Napoli: “Se avessimo passato il turno? Moralmente siamo uisciti vincitori da Villarreal, abbiamo fatto una grande prestazione, siamo stati puniti da due errori, ma è normale che una vittoria poteva dare morale. Ci può stare che certi risultati possano toglierci un po’ di entusiasmo”.




Loading Facebook Comments ...