Italia sempre più verde sotto il profilo delle rinnovabili

Inserito in Economia, Primo piano | Scritto mercoledì, 30 marzo 2011 | Autore GiuseppeTv | Commenta per primo

L’ Italia sempre più verde proprio cosi, sembra quasi una notizia sorprendente invece è quello che emerge dall’ultimo rapporto Comuni Rinnovabili 2011, stilato da Legambiente sui progressi nell’adozione di impianti verdi nella nostra penisola, emerge che il 94% degli 8.000 comuni italiani è dotato almeno un impianto che produce energia (elettrica o termica) da fonti rinnovabili, […]

fotovoltaicoL’ Italia sempre più verde proprio cosi, sembra quasi una notizia sorprendente invece è quello che emerge dall’ultimo rapporto Comuni Rinnovabili 2011, stilato da Legambiente sui progressi nell’adozione di impianti verdi nella nostra penisola, emerge che il 94% degli 8.000 comuni italiani è dotato almeno un impianto che produce energia (elettrica o termica) da fonti rinnovabili, mentre 20 comuni della Penisola sono rinnovabili al 100%.

In cima alla classifica troviamo Morgex, in provincia di Aosta, e Brunico, in provincia di Bolzano, il primo che ha un impianto a biomasse con una potenza termica di 9 MWatt, utilizzato per il teleriscaldamento, mentre il secondo con due impianti da 1,5 MWatt.

Il comune in cui si fa maggiormente uso del fotovoltaico è Bellino, in provincia di Rovigo: la media è di 58,4 MWatt prodotto in questo modo ogni 1.000 abitanti. Per trovare l’eccellenza nel solare termico bisogna arrivare a Torre San Giulio in provincia di Cuneo, dove l’impianto installato è pari a 2.140 metri quadrati ogni 1.000 abitanti.

La Provincia di Potenza ha, invece, ricevuto il premio di Legambiente e Gse (Gestore servizi elettrici) Comuni rinnovabili 2011 per il progetto Scuole ecologiche in scuole sicure, come miglior buona pratica 2011.

Sono notizie e dati sicuramente positivi e molto confortanti sopratutto in questo periodo in cui non si fa altro che parlare e discutere del nucleare in Italia, sapere che già tanti si stanno muovendo nel verso opposto fa ben sperare, l’unica altra speranza è che anche il governo si decida seriamente ad investire sopratutto su una cultura a larga scala sulle energie rinnovabili.




Loading Facebook Comments ...