Calcio Inter: Zanetti “Orgoglioso di essere il Capitano dell’Inter”

Inserito in Calcio, Primo piano | Scritto lunedì, 10 ottobre 2011 | Autore Luigi Vierti | Commenta per primo

Anche se l’inizio del campionato è stato una delusione, anche se nell’ultima giornata è arrivata la sconfitta in casa contro il Napoli, complice della debaclé l’arbitro Rocchi, l’Inter e la squadra vogliono adesso solo riscattarsi e prendere la strada per tornare in cima alla classifica, là dove i tifosi vogliono vedere il nome della propria […]

javier zanettiAnche se l’inizio del campionato è stato una delusione, anche se nell’ultima giornata è arrivata la sconfitta in casa contro il Napoli, complice della debaclé l’arbitro Rocchi, l’Inter e la squadra vogliono adesso solo riscattarsi e prendere la strada per tornare in cima alla classifica, là dove i tifosi vogliono vedere il nome della propria squadra. E proprio di questo, e della sua felicità di essere capitano dell’Inter, ha parlato l’idolo della tifoseria Javier Zanetti. Ecco le dichiarazioni rilasciate a tuttomercatoweb.com

L’Inter deve ripartire dai quei primi 20 minuti dove ha messo in mostra un bel gioco contro la squadra di Mazzarri.
“Bisogna ripartire dalla prestazione che abbiamo fatto fino al momento in cui è stato dato il rigore al Napoli. Fino a quel momento la squadra ha fatto una grande prestazione ed era stata una partita molto equilibrata condizionata dagli episodi. Adesso bisogna guardare già avanti e pensare alla partita con il Catania che sarà una partita dura, difficile e dovremo fare una grande partita”.

Quella di Catania sarà una trasferta tosta in un ambiente caldo. Che partita ti aspetti?
“E’ vero, è una partita difficile come tutte quelle del campionato italiano però ci stiamo preparando per fare dei grandi risultati in questo mese molto tosto ma il mister Ranieri ci sta, come detto, preparando molto bene perché non vogliamo mollare nulla”.

Infine, sei una delle ultime bandiere del calcio moderno e non sembra che tu abbia voglia di smettere.
“E’ un motivo d’orgoglio. Rimanere nella stessa società per così tanti anni e diventarne capitano mi rende molto felice”.

 




Loading Facebook Comments ...