Calcio, Atalanta: Andrea Masiello arrestato per calcio scommesse

Inserito in Calcio, Primo piano, Sport | Scritto lunedì, 02 aprile 2012 | Autore Nadia Napolitano | Commenta per primo

Lo scandalo scatenato dalla vicenda ‘Calcio Scommesse‘ ha risucchiato nella sua spirale anche Andrea Masiello, difensore in forza all’Atalanta. La Procura di Bari ha disposto l’ordine di arresto immediato. L’accusa rivela che il giocatore avrebbe ricevuto la somma di 300 mila euro per truccare Lecce-Bari, partita dello scorso campionato valevole come scontro salvezza. Insieme a […]

Lo scandalo scatenato dalla vicenda ‘Calcio Scommesse‘ ha risucchiato nella sua spirale anche Andrea Masiello, difensore in forza all’Atalanta. La Procura di Bari ha disposto l’ordine di arresto immediato. L’accusa rivela che il giocatore avrebbe ricevuto la somma di 300 mila euro per truccare Lecce-Bari, partita dello scorso campionato valevole come scontro salvezza.

Insieme a lui, sono finiti in gatta buia due suoi amici, incastrati come complici dell’illecito. In quel 15 maggio 2011, i giallorossi si imposero per 2-0, grazie all’autogol che, non a caso, porta proprio la firma di Masiello. Il direttore generale dell’Atalanta, Pierpaolo Marino, ha comunicato pubblicamente della sospensione instantanea dell’ex Bari.

Nel mirino tanti altri calciatori allora biancorossi: Simone Bentivoglio (Sampdoria), Nicola Belmonte (Siena), Alessandro Parisi (Torino), Abdelkader Ghezzal e Marco Rossi (Cesena). Un fatto troppo grave per fingere che nulla sia successo. Le indagini proseguiranno a pieno regime. Siamo sicuri che tutti i colpevoli verranno assicurati alla giustizia. Uno ad uno, nessuno escluso, pagheranno per quanto commesso.




Loading Facebook Comments ...