Lutto in tv: addio Maurizio Mosca

Inserito in Cronaca | Scritto sabato, 03 aprile 2010 | Autore Riccardo | Commenta per primo

Lutto nel mondo del gironalismo sportivo e, nel particolare, calcistico. Infatti questa notte, dopo una lunga malattia, si è spento all’ospedale  San Matteo di Pavia, Maurizio Mosca, noto giornalista di calcio, famoso per i suoi pendolini e le sue “bombe” di mercato. Nato a Roma nel 1940, a giugno di quest anno avrebbe compiuto 70 […]

Lutto nel mondo del gironalismo sportivo e, nel particolare, calcistico. Infatti questa notte, dopo una lunga malattia, si è spento all’ospedale  San Matteo di Pavia, Maurizio Mosca, noto giornalista di calcio, famoso per i suoi pendolini e le sue “bombe” di mercato.

Nato a Roma nel 1940, a giugno di quest anno avrebbe compiuto 70 anni, ma la brutta malattia che lo tormentava ormai da qualche anno, l’ha tolto ai suoi famigliari e dal mondo lavorativo prima. Il giornalista stava ancora lavorando in questi giorni, tra radio, giornali e televisioni, come dimostra anche il suo ultimo “pezzo” sul blog personale, riguardante le tensioni tra il tecnico Mourinho e Balotelli.

Ma Maurizio Mosca se ne va lasciando dietro di se una carriera notevole, che lo ha portato, grazie alla sua ironia, la sua simpatia, ma anche le sue doti di intenditore di calcio, ad essere uno dei personaggi più apprezzati nel mondo della televisione e dello sport in tv. Ha collaborato per più di vent anni con la Gazzetta Dello Sport, dove è diventato caporedattore, ma è entrato nelle case e nei cuori di molti italiani con le numerosissime performance in televisione: “L’appello del martedì”, “Calciomania”, “Guida al Campionato”, “Controcampo”, Zitti e Mosca” e tanti altri, nelle quali ha sempre mostrato grande simpatia e intuito con i suoi pendolini e le sue “Superbombe” di mercato.

Un giorno triste per i suoi fan, per il mondo giornalistico e anche per il calcio italiano in generale.




Loading Facebook Comments ...