Tifoso di Valentino Rossi arrestato per rapina in macelleria, “tradito” da felpa con il 46

Inserito in Cronaca, Primo piano | Scritto domenica, 19 agosto 2012 | Autore Vincenzo | Commenta per primo

Beffato dalla passione per il 'Dottore'. I poliziotti lo hanno rintracciato, ma a fugare ogni dubbio ha provveduto proprio la felpa con il numero 46, nascosta nell’auto sotto il sedile del conducente

Roma, 18 agosto 2012 – E’ stata una felpa di colore nero con impresso in bianco il numero 46, quello con cui corre Valentino Rossi, a tradire l’autore di una rapina in una macelleria avvenuta in via Casilina.

Il giovane, 22enne romano, noto alle forze di polizia, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per il reato di rapina a mano armata dagli agenti del commissariato Casilino diretto da Antonio Roberti.

La rapina – Nel primo pomeriggio di ieri, indossando un casco, il rapinatore è entrato nel negozio e dopo aver minacciato i clienti con una pistola si e’ fatto consegnare i soldi contenuti in cassa allontanandosi subito dopo a bordo di una moto.

Gli agenti giunti sul posto hanno esaminato le immagini delle telecamere presenti all’interno e all’esterno dell’esercizio commerciale, soffermandosi su alcuni particolari utili a risalire all’identità del responsabile: la felpa di colore nero indossata e il numero di targa della moto utilizzata per la fuga e da accertamenti risultata rubata.

La felpa – Nel corso delle indagini, gli investigatori sono risaliti anche a un’auto che il rapinatore aveva utilizzato in una fase successiva della fuga: i tempi del giovane che l’aveva avuta in prestito dal legittimo proprietario corrispondevano a quelli del “colpo”. Accertata la sua identità, i poliziotti si sono presentati a casa dell’uomo. E a fugare ogni dubbio ha provveduto proprio la felpa con il numero 46, nascosta nell’auto sotto il sedile del conducente.




Loading Facebook Comments ...