Elezioni Ungheria, trionfa la Destra

Inserito in Esteri, Primo piano | Scritto lunedì, 12 aprile 2010 | Autore SimoneC | Commenta per primo

La Destra trionfa alle elezioni politiche  in Ungheria. Il partito conservatore Fidsez ha ottenuto il 52,8 % dei voti, conquistando la maggioranza assoluta che gli garantirà due terzi del Parlamento, che gli permetterà di modificare la Costituzione ed effettuare le riforme senza dover scendere a compromessi. I Socialisti, che avevano guidato il Paese per 8 […]

La Destra trionfa alle elezioni politiche  in Ungheria. Il partito conservatore Fidsez ha ottenuto il 52,8 % dei voti, conquistando la maggioranza assoluta che gli garantirà due terzi del Parlamento, che gli permetterà di modificare la Costituzione ed effettuare le riforme senza dover scendere a compromessi.

I Socialisti, che avevano guidato il Paese per 8 anni, si fermano al 19%. Il Governo uscente ha pagato le conseguenze della crisi economica, che ha fatto segnare un -6% al Pil e un 11,3 % della disoccupazione. Nel 2008 l’ Ungheria fu salvata dalla bancarotta solo grazie all’intervento dell’ Unione Europea.

Ma i veri vincitori sono il partito di estrema Destra dello Jobbik. Per la prima volta la formazione del leader Gabor Vona ha superato lo sbarramento del 5%, ottenendo il 17% di voti. Il partito è stato quello che ha approfittato maggiormente delle conseguenze della crisi. Con la sua propaganda di una forte identità nazionale, senza nascondere inclinazioni xenofobe e anti-semitiche, ha raccolto gran parte del malcontento degli Ungheresi.

Il partito dei Verdi ha raggiunto il 7,4 % dei consensi.

Queste elezioni confermano il quadro politico europeo generale, già testimoniato dalle elezioni europee del 2009. Le formazioni di Destra ed estrema Destra appaiono in ascesa ( soprattutto nei Paesi ex comunisti), mentre la Sinistra sembra non riuscire a costituire un’ alternativa credibile.




Loading Facebook Comments ...