Velina bionda: è bufera tra la redazione di Striscia che nega e l’associazione animalista che afferma “abbiamo gli sms”

Inserito in Gossip, Primo piano | Scritto giovedì, 04 ottobre 2012 | Autore Fabiana Cipro | Commenta per primo

L'Aidaa è in possesso di sms che provano che la redazione di Striscia sapesse del cane e intende divulgarli

Ormai il circuito del gossip si è messo in moto e, con esso, anche tutte le polemiche che hanno travolto la neo velina (e di conseguenza la redazione di Striscia la notizia), in poco più di 15 giorni. Ma lei non demorde ed è ben intenzionata a non mollare. Ha conquistato il suo posto a Striscia e non intende assolutamente farsi sostituire. Ma ora la questione si fa seria: la redazione di Striscia e l’Aidaa sono scesi in campo per chiarire un po’ di cose.

Prima i presunti maltrattamenti al suo cane, poi le bugie, poi l’ammissione di averlo fatto sopprimere ed infine gli scatti hot… insomma, non sono certo questi gli ingredienti che eravamo abituati a vedere dopo il telegiornale di Canale 5, durante il Tg satirico di Antonio Ricci. Le ragazze “acqua e sapone” che hanno sempre sgambettato in compagnia di Ezio Greggio e degli altri conduttori, non corrispondevano certo al modello Giulia Calcaterra.

Striscia la notizia aveva accusato l’Aidaa di fare false affermazioni: «In  merito alla vicenda del cane di Giulia Calcaterra, il sito Aidaa di Lorenzo Croce attribuisce falsamente a Striscia dichiarazioni mai fatte oltre che contraddittorie rispetto ad una vicenda verificatasi mesi prima che Giulia assumesse il ruolo di velina bionda per l’edizione 2012-2013 del programma.  Striscia, che – come noto – da sempre è schierata e attivamente impegnata nella tutela degli animali, ribadisce la propria assoluta estraneità rispetto alla vicenda, riservandosi di tutelare la propria immagine contro ogni indebito tentativo di strumentalizzazione»

 Il presidente dell’Aidaa, Lorenzo Croce, ribatte alla nota di Striscia la Notizia che nega ogni coinvolgimento della trasmissione nella vicenda: «In merito al comunicato dell’Ufficio Stampa della trasmissione Striscia la notizia che accusa il nostro blog di riportare affermazioni non corrette, si fa presente che le falsità o presunte tali riportate nel web sono legate alle dichiarazioni date dalla velina Giulia Calcaterra in merito alla fine del proprio cane:  ha sostenuto che il cane era stato dato in adozione e che stava bene, poi ha dichiarato ad un giornale che il cane era ‘stato soppresso perchè malato’ e nella telefonata intercorsa con me nella serata di sabato scorso ha cambiato ulteriormente versione sostenendo che il cane era morto per ‘torsione gastrica’. Ma nel data base del mio cellulare sono presenti tre sms con cui  Edoardo Stoppa,  ha risposto a mie richieste di chiarimento sulla vicenda del cane della velina. Di conseguenza,  non solo respingiamo le accuse di chiamata in causa di Striscia la Notizia in questa vicenda, ma per la riservatezza che ci contraddistingue abbiamo evitato fino ad oggi di rendere pubbliche delle dichiarazioni dell’inviato di punta che si occupa di animali per quella trasmissione. Cosa che non possiamo più fare dopo le accuse che ci vengono rivolte.»

Visto che da contratto le veline sono in prova fino a dicembre, dal canto suo lei afferma: «Non esiste proprio che ce ne andremoFaremo talmente bene che Antonio Ricci sarà costretto a confermarci». E le foto senza veli? La redazione di Striscia sapeva, e, anche per questo c’è una spiegazione: «Scatti realizzati con fotografi professionisti, con tanto di copyright, per il book per il mio lavoro di fotomodella».

A questo punto non si sa più cosa pensare… solo il tempo, forse, ci darà delle spiegazioni. Per ora l’unica cosa certa, è che la maggior parte degli italiani non è soddisfatto della scelta che le vede protagoniste. Antonio Ricci non ha certo bisogno di queste notizie per fare audience, quindi….




Loading Facebook Comments ...