Catanzaro: ucciso presunto boss mafioso in un agguato

Inserito in Cronaca, Primo piano | Scritto giovedì, 22 aprile 2010 | Autore Piera | Commenta per primo

Il presunto boss della ‘ndrangheta, Vittorio Sia, è stato ucciso stamattina a colpi di kalashnikov a Soverato Superiore, nella provincia catanzarese.  L’uomo, 51enne, pregiudicato, era a bordo di uno scooter sulla strada statale che collega Soverato superiore a quello inferiore, centro turistico di punta del litorale catanzarese, ad un tratto un’ autovettura si è avvicinata […]

Il presunto boss della ‘ndrangheta, Vittorio Sia, è stato ucciso stamattina a colpi di kalashnikov a Soverato Superiore, nella provincia catanzarese. 

L’uomo, 51enne, pregiudicato, era a bordo di uno scooter sulla strada statale che collega Soverato superiore a quello inferiore, centro turistico di punta del litorale catanzarese, ad un tratto un’ autovettura si è avvicinata e gli uomini a bordo hanno aperto il fuoco. L’uomo è stato ucciso sul colpo da colpi di  kalashnikov e di un fucile calibro 12. Dopo essere scampato ad un altro agguato questa volta per l’uomo, presunto boss mafioso. Questo è il quarto omicidio nella zona e a quanto pare le famiglie mafiose stanno stabilendo nuovi confini territoriali.

Delle indagini si occuperanno i carabinieri del comando provinciale di Catanzaro sotto le direttive del colonello D’Angelo e del comandante del reparto operativo Tenente Colonello Giorgio Naselli.




Loading Facebook Comments ...