Donne bulgare vengono in Italia a vendere i loro figli. 3.000 € l’uno!

Inserito in Cronaca, Primo piano | Scritto venerdì, 12 ottobre 2012 | Autore Fabiana Cipro | Commenta per primo

Vengono in Italia, partoriscono e poi ripartono con in tasca 3.000 €. E' quello il costo dei loro figli

La denuncia è partita dal quotidiano Telgraf, il principale giornale diffuso a Sofia. Secondo quanto afferma, delle giovani rom, verrebbero in Italia un mese prima del parto per poi ripartire subito dopo con in tasca 3.000 € frutto della vendita.

Sarebbero le giovani donne rom di Veliko Tarnovo della Bulgaria centrale, che vendono i loro neonati in Italia per mantenere la famiglia. L’artefice di questo “traffico” sarebbe un boss, un certo Giako, un rom bulgaro che lavorava tempo fa nei pressi di Napoli, dove si era messo in contatto con dei trafficanti italiani di neonati.

La zona in cui questa compravendita troverebbe il suo apice è proprio la provincia campana. Pare che sia proprio il boss a mettere incinta le donne che, dopo la nascita del bambino tornano in Bulgaria con 3.000 euro in tasca per ogni neonato, una sorta di stipendio mensile.




Loading Facebook Comments ...