Ubriaco si addormenta in cassonetto, salvato da tragica fine

Inserito in Cronaca, Primo piano | Scritto lunedì, 15 ottobre 2012 | Autore Vincenzo | Commenta per primo

Salvato dalle urla udite da carabinieri che passavano li per caso

È successo la notte scorsa, di ritorno dallo stadio, dopo la partita della sua squadra alla quale aveva assistito,  l’Hellas Verona, vinta per 2-0 contro il Grosseto,  per festeggiare ha pensato bene “di alzare un pò il gomito”, e nel tragitto del ritorno a casa, ha cercarto rifugio in un cassonetto addibito alla raccolta rifiuti. L’uomo poi sempre in preda ai postumi dell’acool si sarebbe addormentato. Questa mattina prima dell’alba, arrivano gli operatori della raccolta rifiuti di Verona, con il camion compattatore per la raccolta della spazzatura, e come normalmente fa ogni volta, aggancia il cassonetto per svuotarlo. A quel punto l’uomo deve essersi svegliato ed ha iniziato ad urlare.

Fortunatamente per lui, passava non molto lontano una pattuglia di carabinieri che, sentendo le urla del 40enne veronese, ha intuito che provenissero proprio dal cassonetto. I carabinieri hanno subito bloccato il conducente del camione, e impedito le normali operazioni di trituratura e compattamento dei rifuiti raccolti, salvando la vita all’uomo. Il conducente ha poi spiegato ai carabinieri che non aveva sentito assolutamente le urla, perchè impegnato nell’abitacolo del camion, al chiuso, per azionare i comandi.

Ripresosi dallo spavento e dopo aver capito il grave pericolo alla quale è scampato, lo sprovveduto ha ringraziato i carabineiri intervenuti per salvargli la vita. L’uomo è poi stato trasportato subito all’ospedale, dove è stato dimesso dopo poche ore con 5 giorni di prognosi, per alcune contusioni lievi riportate al ginocchio e al piede sinistro. Sicuramente da ora in poi ci penserà due volte prima di alzare troppo il gomito.




Loading Facebook Comments ...