La Juventus batte il Napoli e vola sola in vetta alla classifica

Inserito in Calcio, Sport | Scritto domenica, 21 ottobre 2012 | Autore Vincenzo | Commenta per primo

Caceres e Pogba, i due centrocampisti entrano a 10 minuti dalla fine e fanno impazzire i tifosi con due perle che portano la Juventus sola in vetta al campionato

La Juventus vince 2-0 contro il Napoli e si porta da sola in vetta alla classifica. Un verdetto finale che ci sta, questo è il calcio, non perchè il Napoli abbia dominato, ma perchè sino agli ultimi minuti di gara la partita è stata molto equilibrata. Poche a dir la verità le occasioni da gol, ma negli ultimi minuti con l’ingresso di Caceres e Pogba, la Juventus ha avuto quel qualcosa in più che ha fatto poi la differenza.

Due lampi improvvisi di genio da parte del vice di Conte, Alessio Carrera, che manda in campo Caceres e Pogba, i due che non ti aspetti, due tra i calciatori meno utilizzati in stagione che hanno impiegato meno di 5 minuti per indirizzare la partitissima di questo primo scorcio di campionato, ma non ancora lo scudetto, verso Torino.

La partita, come da copione, con i bianconeri che partono a mille all’ora. Ad appena 58 secondi e De Sanctis è costretto a respingere un tiro velenoso di Giovinco. I bianconeri sembrano assatanati e costringono il Napoli a starsene rinchiuso nella propria metà campo. Hamsik cerca di tenere a bada Pirlo, ma quando il registra è chiuso i bianconeri si appoggiano a Bonucci, incaricato numero due per le lunghe verticalizzazioni. Ed è da una di queste che nasce una potenziale palla gol per Giovinco, favorito da uno svarione di Campagnaro.

I primi 15 minuti sono tutti di marca juventina, poi il Napoli inizia a tirare il naso fuori dal guscio. La prima occasione, almeno teorica, arriva su una palla persa da Pirlo che permette ad Hamsik di lanciare un pericoloso 3 contro 3 non sfruttato. Poi una punizione di Cavani fa urlare al gol i tremila tifosi napoletani, ma si infrange all’incrocio dei pali, con Storari battuto.

Da lì in poi la sfida diventa equilibrata, con entrambe le squadre che mettono tanta intensità, ma quella del Napoli è più ragionata e abbassa i ritmi veloci impostati dalla Juventus. Nella ripresa la sfida perde vivacità, bellezza, ci sono tanti falli con le immancabili proteste. Poi il guizzo, l’ingresso di Caceres e Pobga, che fanno andare in estasi i loro tifosi con due gol che portano la loro squadra in vetta solitaria. Una mazzata per il Napoli e, chissà, per il campionato. La Juve fa 47 gare senza sconfitte, un’eternità, Complimenti.




Loading Facebook Comments ...