La strana malattia di Dede, l’uomo albero [VIDEO]

Inserito in Primo piano, Salute | Scritto giovedì, 25 ottobre 2012 | Autore Fabiana Cipro | Commenta per primo

Ha il corpo quasi completamente ricoperto di verruche che gli impediscono di svolgere anche le azioni più semplici. Finalmente è stato operato

Dede Koswara, ha 37 anni ed è di nazionalità indonesiana e risiede per la precisione in un piccolo villaggio di pescatori sull’isola di Giava, la sua stranissima malattia è salita alla ribalta delle cronache dopo il suo appello perché lo aiutassero. La ragione? Il suo corpo quasi completamente ricoperto di verruche.

Dede in seguito ad una caduta quando aveva 15 anni, si ferì il ginocchio contraendo una infezione. Il suo corpo si infettò con un ceppo di papillomavirus umano, conosciuto anche come HPV. E’ una malattia genetica conosciuta con il nome di displasia di Lewandowsky-Lutz. Dede la aveva già latente nel suo sistema immunitario ma in seguito alla caduta questa si manifestò in tutta la sua gravità. Le verruche si svilupparono praticamente su tutto il corpo ma la loro concentrazione maggiore era sulle mani, sui piedi, sulla pelle del volto e del dorso. In seguito a questa la moglie lo lasciò e perse il lavoro.

Finalmente il dottor Gaspari, primario di Dermatologia dell’Università del Maryland, si è occupato del suo caso: Dede ha potuto ricevere gratuitamente una cura intensiva con vitamina A, per rinforzare il suo sistema immunitario. Dopo questo anche il governo indonesiano si è interessato a lui, è stato ricoverato presso l’Ospedale di Bandung, sull’isola di Giava e sottoposto, per il momento, a 9 interventi mirati a rimuovere le verruche che gli hanno devastato non solo il corpo ma anche la vita.

Più di due chili di corteccia e radici gli sono stati asportati e Dede dopo più di 20 anni ha potuto rivedere le sue mani e riesce a camminare senza sentire troppo dolore. In programma ci sono altri interventi per cercare di restituire all’uomo una vita il più normale possibile, i medici difatti hanno dichiarato che non sarà possibile farlo guarire completamente: «Non potrà essere curato al 100% ma contiamo di rimuovere il 95% delle escrescenze. Potrebbero anche ricrescere ma non costituiranno più un pericolo per la sua vita».

Lui oggi può scrivere, usare anche il cellulare, cose che a noi sembrano normali per Dede sono grandi conquiste e uscendo dall’ospedale ha dichiarato: «Ciò che realmente voglio è stare meglio per poter trovare un lavoro e poi, magari, anche una ragazza da sposare». Mi sento di augurarglielo anche io di tutto cuore.




Loading Facebook Comments ...