Il figlio muore in un incidente sul motorino: maximulta alla madre

Inserito in Primo piano | Scritto venerdì, 04 gennaio 2013 | Autore Nadia Napolitano | Commenta per primo

Incredibile quanto successo a Roma. Il figlio muore sul motorino a causa di un palo dell'illuminazione posto lì illegalmente, la madre multata di 700€ poichè il sangue del figlio scivoloso e quindi pericoloso


Incredibile ma vero. Valerio Leprini era un ragazzo di quindici anni morto a causa di un incidente sul motorino.
Dopo il tragico evento, arriva una lettera alla madre del ragazzo firmata “Sicurezza e Ambiente” in cui vi era una multa di 700€ affinché il sangue del figlio fosse rimosso dalla strada poiché “scivoloso e quindi pericoloso”.
Alessandra Mezzetti, madre del ragazzo, denuncia l’ennesimo vergognoso caso di mala gestione delle amministrazioni locali italiane
“Valerio morì poiché colpì un palo luminoso posto lì lllegalmente che solo dopo la sua morte è stato rimosso”, racconta Alessandra. La madre è incredula del fatto che le siano chiesti soldi per la messa in sicurezza del Fontile Anagnino, strada dove è morto il giovane ragazzo. “Manca poco e chiederanno anche i soldi per rimettere apposto il palo poiché ammaccato dalla testa di Valerio.”
Questa notizia ha suscitato un enorme scalpore, tanto che lo scrittore Roberto Saviano sul suo profilo Facebook chiede spiegazioni al sindaco Alemanno. Difatti, è una notizia che lascia tutti perplessi.




Loading Facebook Comments ...