Veterinario fa a pezzi la moglie e manda i resti all’inceneritore come parti di cane

Inserito in Cronaca, Esteri | Scritto lunedì, 08 aprile 2013 | Autore Fabiana Cipro | Commenta per primo

Il personale dell'inceneritore non si è insospettito, il veterinario era un cliente abituale

Immagine di repertorio

Un veterinario ha fatto a pezzi la moglie dopo averle praticato una liposuzione che ne ha causato la morte, e ha mandato le parti del suo corpo all’inceneritore dichiarando che erano i resti di un grosso cane. Il 45enne argentino che gestisce un ambulatorio veterinario molto popolare a Benijofar vicino ad Alicante, in Spagna, è stato arrestato.

L’impresa autorizzata ad incenerire gli animali ha detto alla polizia di non aver fatto alcun controllo sui resti , perché il veterinario era un cliente abituale e aveva spesso portato resti di cani di grossa taglia e molte volte era capitato che richiedesse le ceneri. Sulla serranda dell’ambulatorio, chiamato Pet Care, ieri è stato affisso un cartello scritto in inglese con le parole: “Chiuso fino a nuovo avviso a causa di lutto“.

La Guardia Civil ha avviato un’indagine dopo che il veterinario si è recato in una stazione di polizia con le ceneri di sua moglie in un’urna. Una fonte ha detto: “La liposuzione sembra aver avuto luogo, ma stiamo ancora cercando di capire se è stata quella la causa della morte o se è morta per un omicidio premeditato“. Non è chiaro perché l’uomo sia andato alla polizia con l’urna e non si sa se la coppia avesse problemi.

Fonte Daily Mail




Loading Facebook Comments ...