Escort? Oramai è roba da donne

Inserito in Notizie Curiose, Primo piano | Scritto mercoledì, 01 maggio 2013 | Autore Diego Astarita | Commenta per primo

Viaggio all' interno di un fenomeno in costante evoluzione


Se fino a qualche tempo fa l’ argomento era ad appannaggio degli uomini, meglio se ricchi e facoltosi, oggi le cose sono radicalmente cambiate: sempre più ragazzi si dedicano a questa attività molto remunerativa. Semplice strumento scaccia-crisi o puro piacere, fare l’ escort è divenuto oramai un obiettivo sempre più perseguito dagli uomini che intendono utilizzare il loro corpo a scopi economici. Dimenticatevi quindi scene rimaste nell’ immaginario collettivo che vedevano protagoniste donne bellissime e dalle curve mozzafiato intente a sedurre uomini facoltosi pronti a versare qualunque cifra per poter trascorrere in loro compagnia momenti hot. L’ uomo, è proprio il caso di dirlo, da soggetto è divenuto oggetto del desiderio e i dati lo confermano: sono sempre più le donne che amano concedersi qualche momento di passione in compagnia di giovanissimi ragazzi super palestrati che vendono il loro corpo a ore.

 

 

GIOVANE, STUDENTE E SPORTIVO Ma cerchiamo di tracciare un identikit del perfetto escort che vende il suo corpo a scopi economici. E’ doveroso precisare, anzitutto, che la cliente media di un escort è molto spesso una donna in carriera, con alle spalle una situazione familiare difficile e che, per evadere dalla routine, si regala qualche amplesso insieme ad un ragazzo prestante. Età che va dai 35 ai 50 anni, la cliente media non baderebbe a spese e preferirebbe ragazzi molto giovani. Poco importa se l’ escort in questione potrebbe avere la stessa età di suo figlio, l’ imperativo è trasgredire. Ora veniamo al protagonista di questo fenomeno in evidente evoluzione. Come abbiamo anticipato, i giovani ragazzi che si apprestano ad intraprendere la carriera di oggetti del desiderio sono per lo più studenti, che curano in maniera quasi maniacale il loro corpo, trascorrendo la maggior parte della propria giornata in palestra. Non di rado, l’ escort è uno studente universitario di prima uscita che per far fronte alle spese esose che la vita fuori casa comporta, decide di “vendersi” a donne facoltose. Bello, palestrato e studente. Ecco, quindi, un ipotetico identikit dell’ escort medio.

 

L’ INCONTRO VIRTUALE Adesso parliamo delle modalità attraverso cui un escort adesca le sue prede. In primis occorre precisare che anche in questo caso internet la fa da padrone. E’ sulla rete, infatti, che nasce tutto. La rete, ancora una volta, rappresenta il mezzo principale attraverso cui nascono le dinamiche interne ad un fenomeno in costante crescita. L’ escort pubblica quindi i suoi annunci su siti specializzati. L’ annuncio che ha più successo è quello contenente foto del diretto interessato. Non di rado, l’ escort posta all’ interno dell’ annuncio foto relative a “particolari” anatomici per attirare ulteriormente l’ attenzione delle potenziali clienti. Dall’ altra parte dello schermo, poi, la donna in carriera che naviga su tali siti specializzati sceglie il suo “oggetto” preferito, contatta l’ escort ed il gioco è fatto. Si stabiliranno quindi ora e data dell’ incontro. Le location di tali incontri sono per lo più alberghi fuori città o resort di lusso dove le facoltose clienti  si concedono ore di trasgressione. Se le donne volevano la parità, beh, possiamo ben affermare che sono riuscite nell’ intento. Non sono soltanto loro a svestirsi per soddisfare i “pruriti” dei loro clienti. Oggi più che mai anche l’ uomo si spoglia. Ma rigorosamente a pagamento!




Loading Facebook Comments ...